Stampa

PATTO CIVICO PER ARESE “SABATO IN PIAZZA LA VECCHIA POLITICA CHE HA PORTATO ARESE AI DUE COMMISSARIAMENTI"

Inserito il .

Arese, 12 maggio 2014 – Il Patto Civico per Arese si esprime in modo unitario a proposito degli eventi accaduti sabato 10 maggio alla manifestazione organizzata da Passaparola.

Luca Nuvoli, segretario del PD di Arese: “I seguaci della precedente amministrazione, che si nascondevano dietro a Passaparola, sono alla fine usciti allo scoperto. Mescolati ai cittadini, c’erano i protagonisti del fallimento delle giunte Fornaro e Ravelli. Con quella marcia verso l’ingresso del Comune hanno dimostrato alla città l’unica cosa alla quale realmente mirano: rientrare nel palazzo comunale per riprendersi le poltrone che i cittadini gli hanno tolto con le elezioni del maggio scorso. Ormai è chiaro: la viabilità in tutto ciò non c’entra un bel niente, è un puro pretesto per un attacco politico all’Amministrazione di Arese che, finalmente, sta smontando pezzo dopo pezzo il vecchio sistema che ha gestito per vent’anni la cosa pubblica”.

Mauro Aggugini, portavoce di Un Forum per la città: “Siamo sconcertati per l’attacco scomposto che pochi esagitati hanno portato contro l’istituzione comunale. È un peccato perché la manifestazione, fino a quel momento, si è svolta pacificamente. Ma questo è un segnale inquietante e mostra che, dietro la buona fede dei cittadini, Passaparola ha ben altre intenzioni. Del resto, i cittadini ce lo avevano domandato, spiazzati: cosa ci fa un'ex-candidato sindaco ed ex-assessore, in Passaparola? E come mai a Passaparola viene invitato il vice-coordinatore provinciale di Forza Italia, Fabio Altitonante? Ma non era un movimento apolitico? Noi crediamo che gli Aresini comincino a capire e la scarsa adesione alla manifestazione organizzata, nonostante un notevole impiego di risorse, non fa che dimostrarlo. Invitiamo i cittadini a documentarsi in autonomia. Il progetto ha solide basi, siamo cittadini di Arese e non lo avremmo difeso altrimenti.”.

Antonella Omini, segretario di Unione Italiana: “La Arese che conosciamo non può accettare simili degenerazioni: sabato in piazza, in mezzo ai cittadini di Arese che legittimamente protestavano ed esprimevano la propria opinione, abbiamo assistito a uno spettacolo davvero indecoroso. La nostra forza politica, espressione di centro-destra, ha scelto l’anno scorso di far parte del Patto Civico, ha dato fiducia e sostiene Michela Palestra per migliorare la qualità della vita della nostra città. Stiamo vincendo questa sfida, crediamo in questo progetto e non capiamo a che pro gli animatori di Passaparola stiano mettendo in piedi una manovra politica per tentare di mettere in difficoltà questa giunta”.

Achille Vegetti, segretario della sezione aresina di SEL: “La Giunta prosegua senza indugio a realizzare il piano che tutti noi sosteniamo con convinzione. Riteniamo che la politica debba fare le scelte che le competono; spetta poi ai tecnici tradurle in atti e azioni. Troviamo veramente singolare che un gruppo di persone siano diventati all’improvviso super tecnici e che si mettano ad insegnare a chi si occupa di traffico per professione da anni come si progetta una rotonda, il grado di entrata nella rotonda stessa e quant’altro”.