Stampa

Emergenza CoronaVirus

Inserito il .

Le info dal sito web del Comune

Care concittadine, cari concittadini,

abbiamo pensato possa essere utile in questo periodo diffondere ai nostri iscritti e simpatizzanti le notizie e i servizi forniti dal Comune per affrontare l'emergenza da Coronavirus che rispondono alle diverse esigenze delle persone. Vi chiediamo per altro di inoltrarle a chi pensate possano interessare dei vostri amici e famigliari. 

Come sapete nella giornata di ieri siamo arrivati a un numero di 26 contagi, tra cui 3 decessi e 2 guariti.

Ci stringiamo intorno alle famiglie colpite da questa epidemia e vogliamo far sentire la vicinanza a tutti i nostri iscritti e simpatizzanti. E' un momento duro, complicato, doloroso ma dobbiamo avere fiducia che rispettando le prescrizioni potremo uscirne.

Come sempre siamo a disposizione per consigli, suggerimenti, osservazioni che potrete mandarci a questo indirizzo mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Di seguito trovate alcune notizie utili che trovate pubblicate sul sito del nostro Comune; www.comune.arese.mi.it che vi consigliamo di visitare ogniqualvolta abbiate dei dubbi.

Un caro saluto

Partito Democratico - Circolo di Arese

L’attuale momento di emergenza è senza dubbio una prova impegnativa per tutti noi.
Può dunque accadere di sentire la necessità di un aiuto, di un supporto che possa accompagnarci in questa particolare condizione di stress.
Per questo motivo il Comune di Arese ha attivato diversi sportelli al servizio dei cittadini.

#Oltreiperimetri
Fai un salto oltre l’isolamento! Per chi si sente disorientato e non sa come affrontare questi giorni di isolamento o semplicemente ha bisogno di chiacchierare con qualcuno, a partire da lunedì 23 marzo gli operatori di #Oltreiperimetri sono pronti ad ascoltarti, orientarti o segnalare il tuo problema a chi può prendersene cura. Chiamaci al numero ☎️ 3440488729 dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00 #Oltreiperimetri non si ferma. Non fermarti nemmeno tu!
----------------------------------------------------------------------
Assistenza ai cittadini fragili in difficoltà
Il Comune di Arese all'interno dell'attività del COC (Centro Operativo Comunale, attivato a causa dell'emergenza sanitaria) ha definito, in collaborazione con la Misericordia Arese, una serie di servizi a supporto delle persone più fragili (over 65, persone non autosufficienti, persone soggette a procedimenti di restrizione di ATS) che sono in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria.
Il numero da chiamare è 379 1909759 e resta attivo 7 giorni su 7, h 24.
Sottolineiamo che a questo numero possono rivolgersi solo alcune tipologie specifiche di cittadini e cioè: ultra 65enni, persone sole, senza rete di parenti, con patologie, in quarantena o in isolamento e in grave e non altrimenti rimediabile difficoltà per provvedere alle proprie necessità primarie.
Non è un numero per consulenze, ma è un numero per supportare chi è in difficoltà.
Si invitano quindi i cittadini a non chiamare il numero per altre informazioni o necessità diverse, per consentire agli operatori di rispondere alle esigenze di chi è oggettivamente in difficoltà.

Le persone che rispondono a entrambi i numeri (3440488729 & 3791909759) saranno in grado, se necessario, di mettervi in contatto con un team di psicologi, persone preparate che hanno risposto all' appello lanciato dal Comune e si sono messe a disposizione per offrire un supporto psicologico e per non lasciare sole le persone che si sentono colpite o esposte all'emergenza traumatica.
----------------------------------------------------------------------
A seguito delle misure urgenti adottate per la prevenzione e il contenimento del contagio da coronavirus, tante attività sono chiuse al pubblico.
Ci sono, però, anche dei commercianti che operano in quelli che il DPCM considera “servizi essenziali” e che quindi restano aperti al pubblico, dovendo comunque garantire le disposizioni di sicurezza previste (primo fra tutti il rispetto della distanza di almeno un metro).
Tra questi i negozi di generi alimentari e di prima necessità, farmacie e parafarmacie, assistenza stradale, edicole, tabaccai, servizi bancari, postali, assicurativi, finanziari, ecc.
Per favorire il cittadino nell’individuazione di ciò che resta aperto ad Arese, si invitano i gestori delle attività consentite dal decreto a comunicare la propria apertura alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dando indicazioni circa l’orario di apertura e le informazioni utili al cittadino, per la diffusione sui canali istituzionali del Comune.
Il Comune di Arese aggiornerà l’elenco delle attività aperte sul suo sito web e sulla pagina Facebook Comune di Arese.
Ringraziamo fin d'ora tutti coloro che si renderanno disponibili.
----------------------------------------------------------------------
Spostamenti
Si sono susseguite precisazioni in merito alla possibilità di spostarsi in altro comune per la spesa.
Poiché ad Arese esistono tutte le tipologie di attività atte a soddisfare qualsiasi esigenza e necessità di approvvigionamento alimentare, non è necessario uscire dal nostro comune.
Rivolgiamo quindi un forte invito ai cittadini di Arese a stare sul proprio territorio.
Le Forze dell'Ordine preposte ai controlli, rilevando una non stretta necessità di uscita dai propri confini, potrebbero procedere con sanzioni e denunce.
----------------------------------------------------------------------
Consegna a domicilio
I cittadini non devono scrivere al Comune, ma solo chiamare i commercianti indicati, se interessati a ricevere qualcosa al proprio domicilio.
Elenco esercizi che effettuano consegna a domicilio, aggiornato al 27 marzo
----------------------------------------------------------------------
Poste Italiane ha comunicato la riduzione dell'orario dell'ufficio postale di via Matteotti 38.
L’orario di apertura, fino a nuova comunicazione, sarà: da lunedì a venerdì 8.20-13.35, il sabato 8.20-12.35.
----------------------------------------------------------------------
Gesem ha comunicato che, in relazione alla situazione legata al coronavirus, ha variato i servizi di igiene urbana su più turni:
  • Servizi di raccolta (di tutte le frazioni di rifiuto) –
    dalle 04.00 alle 11.00 
  • Spazzamento meccanizzato – dalle 06.00 alle 12.00
  • Spazzamento manuale – dalle 07.00 alle 13.00
----------------------------------------------------------------------
Il servizio di pulizia e lavaggio delle strade viene effettuato con regolarità.
A tal fine, si richiede di non lasciare le auto in sosta al fine di consentire l'ordinario servizio di pulizia.
Il mancato rispetto delle regole è punito con le sanzioni amministrative previste.
----------------------------------------------------------------------
Gesem comunica a tutti gli utenti che, a decorrere dal 21 marzo 2020 e sino a nuove disposizioni, le Piattaforme Ecologiche ed i Centri di Raccolta dei Comuni Soci di Ge.Se.M S.r.l. resteranno chiusi al pubblico servizio.
Tale misura si è resa necessaria a salvaguardia dei cittadini per contribuire a contenere il diffondersi dell’epidemia da COVID-19.
Qui trovate anche l'ordinanza del Sindaco.
----------------------------------------------------------------------
Anche in questo periodo di emergenza chiediamo di osservare le modalità corrette per effettuare la raccolta dei rifiuti.
Raccomandiamo a chi è in quarantena o in isolamento di non differenziare i materiali, ma di gettare tutti i rifiuti in un unico sacchetto resistente.
Per il resto della cittadinanza le modalità di conferimento dei rifiuti non sono cambiate, per cui vi chiediamo di proseguire con una corretta differenziazione dei materiali.
All'interno del volantino troverete tutte le specifiche.

Gesem comunica anche di aver attivato il servizio di ritiro al domicilio degli sfalci d'erba (non le potature). Dettagli
----------------------------------------------------------------------
Considerato l'evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e l'incremento dei casi sul territorio nazionale, si è reso necessario disporre il divieto di accesso e utilizzo degli orti comunali, da parte dei concessionari e/o loro delegati e/o terzi soggetti, con decorrenza immediata e sino al 3 aprile 2020.
L'ordinanza con tutti i dettagli.
----------------------------------------------------------------------
Con questo provvedimento, il Sindaco ha ordinato:
la chiusura al pubblico dei cimiteri comunali con decorrenza immediata e sino al giorno 3 aprile 2020 incluso, garantendo comunque, il ricevimento, l'inumazione, la tumulazione delle salme o delle eventuali ceneri, nonché le attività necroscopico-cimiteriali relative e le attività di pulizia e manutenzione;
la sospensione, all’interno dei cimiteri comunali, di ogni attività connessa ai servizi cimiteriali di iniziativa privata;
la sospensione del mercato settimanale scoperto, per tutte le tipologie di posteggi e per i posteggi isolati.
----------------------------------------------------------------------
Con questa ordinanza, il Sindaco ha disposto la chiusura degli impianti di distribuzione dell'acqua pubblica denominata "Casa dell'Acqua” di piazza della Pace sino a tutto il 30.4.2020, salvo proroghe. La chiusura è dovuta alla necessità di prevenire gli assembramenti di persone.
Si fa presente che l'acqua del rubinetto è buona e sicura ed è sottoposta regolarmente ai controlli di Ats Città metropolitana.
----------------------------------------------------------------------
Raccomandiamo di seguire puntualmente tutte le indicazioni e i comportamenti suggeriti dal Ministero della Salute e dalla Regione Lombardia e le buone pratiche comportamentali e di igiene, in particolare:
  • Stiamo a casa
  • Limitiamo il più possibile spostamenti e occasioni di relazioni sociali, in particolare per gli over 65 ritenuti soggetti più vulnerabili
  • Evitiamo luoghi affollati
  • Manteniamo almeno un metro di distanza gli uni dagli altri
  • Seguiamo il decalogo diffuso dal Ministero della Salute 
Circolano molte fake news.
E' importante informarsi solo tramite canali ufficiali:

Ricordiamo i numeri attivi per info e chiarimenti:

  • numero verde regionale 800 89.45.45
  • Ministero della Salute 1500
In caso di sintomi sospetti:
  • contattare il numero verde regionale 800.89.45.45 oppure rivolgersi telefonicamente al proprio medico di famiglia;
  • in caso di febbre alta e/o sintomi respiratori gravi, contattare subito il numero 112 (emergenze) senza recarsi al Pronto Soccorso